PRIMO

by VILMA

/
  • Streaming + Download

    Includes high-quality download in MP3, FLAC and more. Paying supporters also get unlimited streaming via the free Bandcamp app.

      name your price

     

1.
02:09
2.
02:48
3.
01:52
4.
02:30
5.
02:04
6.
03:03
7.

credits

released December 19, 2015

Registrato da Delio Soro e Paolo Zannin. Mixato allo Zanna Studio (SS). Il Master è di Cristian Scarponi. I Vilma ringraziano OH!DEAR & Tea per l'aiuto vitale e la fede incrollabile, Delio per il talento e la pazienza, Federico per l'affetto e per essere davvero una forza del bene, Gianni OxC e GO FAST!, le nostre famiglie, gli amici, le fidanzate,Olmo poi ringrazia Francesca e l'eroica polo nera, Ovidio ringrazia Ilaria e il campari dopo il caffé, Simone ringrazia Giorgio, Francesca, Giovanni, Valeria e Zobbe (per la pazienza), Olmo Ovi e Tomi (per la musica), e Ninni LA gatto (senza nessun motivo), Tomaso ringrazia Danilo, Marco, Federico e Silvia, poi Claudio, i CxIxB, il SAT SS, e i compagni di ciclismo.

Questo disco è dedicato ad Alberto Gallo.
Tutte le musiche sono di Vilma, tutti i testi sono di Olmo.
L'artwork “PRIMO” è di Stefano Campus [stecampus.wix.com/uselessart]
OH DEAR RECORDS ohdearrecords.bandcamp.com

Questa copia fisica è stata prodotta e pubblicata da SCREAMORE. [grazie Enzo & Michele]

tags

license

all rights reserved

about

VILMA Sassari, Italy

Olmo, Simone, Ovidio, Tomaso suonano dall'estate del 2014 canzoni tristi per sempre.

contact / help

Contact VILMA

Streaming and
Download help

Redeem code

Track Name: Levi
In questi giorni parcheggio da solo / e fingo di aspettarti ancora / mentre il catrame mi riempie la macchina. / e quando sale e mi arriva alla gola / e gocciola dalle portiere / la gente inizia a fissarmi e allora me ne vado / passa attraverso di me / una frase detta da Primo Levi // ho detto che sono sopravvissuti solo i peggiori di noi
Track Name: Burro
Le ho lasciato un disegno / uguale a quello che ho buttato via / quando ero una persona peggiore / le ho fermato le mani / stretto forte la gola / quando ero / una persona peggiore // ora non faremo più del male a nessuno / ho ancora il foglio dove scrivi / leggilo solo se dormi da solo.
Track Name: Calce
Lei gli insegna a spargere la calce / a fare attenzione per non bruciarsi / gloria a Dio nell'alto dei cieli / Lavorano alla costruzione di una villa / la villa si chiama NESSUN FUTURO / cresce intorno alla villa un giardino disordinato / vivo e brulicante di Malvarose / la villa cresce come una pianta / impercettibilmente / ci sono altri che lavorano al suo fianco in silenzio / per lasciare che lei parli / mangiano insieme / fumano sigarette arrotolate nella carta bianca / hanno accantonato talenti altisonanti / lui solo il vizio del bere / sono felici sotto il sole violento / tutti pieni di polvere e terra / lui la vede fare un gesto con la mano / un saluto rassicurante.
Track Name: Al cinema
Adesso basta pescare con le parole ricurve / e trascinarci in secca per ributtarci in mare / adesso basta pensare cosa significa un gesto / cercarci nelle vetrine, cercare di essere uguali / useremo le nostre parole come scivoli per smettere di esistere / useremo le nostre parole come scivoli per smettere di esistere / mi fisso le mani finché non torni / e adesso basta pensare a che cosa pensano gli altri / scegliere i nostri colori solo per farci notare. / e adesso basta pescare con le parole ricurve / e trascinarci in secca per ributtarci in mare / Ogni difesa che abbiamo contro il vuoto diventa un’arma che ci useranno contro / ogni difesa che abbiamo contro il vuoto diventa un'arma / mi fisso le mani finché non torni / a prendermi / l’unica difesa è diventare il vuoto.
Track Name: Calvino
Non siamo mai riusciti a tenere fede alle nostre parole / neanche quando parlavano di non tenere fede a niente. / Ho imparato da questo che non ha senso parlare del nostro futuro / pensiamo alle cose che possiamo raggiungere (contano solo le cose che possiamo raggiungere oggi) // Non si può vivere senza tornare al suolo.
Track Name: Pauli
E’ vero che daresti un braccio per niente / chi ti proteggerà adesso quando / diserteranno le cose che usiamo ogni giorno / la macchina che ti porta lontano da me. // e’ vero, daresti un braccio per niente. / per dire cose diverse / per scrivere sul vetro / che siamo incatenati / ma incatenati a cosa? / chi ti proteggerà adesso quando imparerai a capire / che se le cose si rompono intorno è perché sono vicino.
Track Name: Piccolo Omega
Mi sono bruciato gli occhi per non vedere / che tutti i sentieri finiscono / nello stesso giardino. / Mi sono seduto al centro d’un groviglio d’edera immenso / per sentire il rumore delle nostre vene. // preparavo difese per quello che deve succedere / La cosa del morire non era vera alla fine / ci sono mondi in cui non ci succederà niente.